Bettabi - Web Design e Web Marketing Torino
Web Design, Siti Internet, Siti e-commerce, Web Marketing, SEO

Sviluppare per le LIM

13 Dicembre 2011

In questi giorni mi sto cimentando con lo sviluppo di un'applicazione didattica per bambini delle scuole elementari, propedeutica all'apprendimento della lingua inglese.

L'applicazione, che prevede una serie di semplici esercizi interattivi organizzati per categorie, corredati da audio, video, forme e colori in movimento, sarà fruita principalmente su lavagne interattive multimediali, anche note come LIM.

Dicesi LIM una moderna evoluzione della vecchia lavagna didattica, sulla quale si interagisce utilizzando appositi pennarelli virtuali o tramite touch screen. La LIM permette di coniugare il sistema didattico centrato sulla lavagna (familiare agli insegnanti) con la multimedialità ed il web (familiari agli alunni). Isomma: ognuno impara (e insegna) qualcosa.

Mi sono data da fare per cercare qualche specifica per sviluppatori di applicazioni per LIM ma ho trovato poco o niente: in compenso è un gran fiorire di suggerimenti per gli insegnanti su come utilizzare le magiche lavagne, per non farli troppo sfigurare davanti ai loro alunni nativi digitali.

La diffusione delle LIM nelle scuole italiane è stata iniziativa di Fioroni, ripresa nel 2008 dalla buonanima di Maristar Gelmini, che si fece un punto d'onore di tempestare la scuola pubblica di siffatti dispositivi. Trattasi del progetto ministeriale Scuola digitale - LIM, roba seria.

Ma, mi domando: se alle famiglie dei bambini delle elementari è spesso richiesto un contributo economico extra per l'acquisto di carta per fotocopie, carta igienica e altri beni di analogica prima necessità, possibile che poi il ministero largheggi in devices digitali?
Fuor di metafora: quante scuole hanno LIM a disposizione? Emanuele Fidora, direttore generale per gli studi, la statistica e i sistemi informativi del Miur, parla di 40 mila lavagne interattive multimediali presenti nelle aule scolastiche. Su 18 mila scuole primarie in Italia. Qualcosa di cui darsi pensiero, insomma.

Qualche linea d'azione ministeriale anche per favorire lo sviluppo di applicazioni didattiche da utilizzare con le LIM non sarebbe cosa buona e giusta?

blog comments powered by Disqus